MARIA GIULIA TARTAGLIONE

Ho 74 anni e due anni fa ho conseguito una laurea in conservazione dei beni culturali.

Oggi sono in pensione ma in passato sono stata insegnante di educazione fisica nelle scuole statali di Reggio Emilia, Milano e Genova.

Dal 1970 sono titolare della palestra “Game” di Reggio, riconosciuta nel 2018 “palestra etica” dall’Ausl in quanto promotrice di salute e attività motoria adattata.  Per molti anni sono stata volontaria dell’associazione UILDM – Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare – e promotrice in città per le raccolte fondi di Telethon.

Nel 2000 ho promosso la creazione dell’associazione “ Airone”, sempre come volontaria, coinvolgendo nel progetto 10 associazioni di volontariato e due cooperative sociali. Lo scopo era quello offrire attività fisica con istruttori qualificati ai soci delle associazioni. Abbiamo portando in palestra circa 150 persone con diverse patologie e creato tre centri in provincia. L’esperienza si è purtroppo conclusa nel 2005.

Mi candido per dare il mio contributo alla valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico della città, che può rendere Reggio una città turistica meritevole di essere visitata e apprezzata, con ricadute positive sui servizi e sull’offerta ricettiva e commerciale.

Mi candido anche per promuovere i tratti comuni delle diverse culture che hanno arricchito il nostro territorio, favorendo la presa di coscienza di appartenere alla stessa comunità.