Anna Domenichini

#permecinzia perché è davvero interessata a rendere migliore Reggio

fotoEtà: 27 anni
Professione: educatrice

“Amo la mia città, le sue dimensioni e la sua tranquillità. Credo che un giovane adori l’idea di poter trascorrere qui la sua vita, ma dobbiamo costruire nuove prospettive di lavoro e di sviluppo, come le hanno avute i nostri nonni e i nostri genitori. Intendo lottare perché Reggio torni a essere una fucina di idee, sviluppo e ottimismo”.

La città
La prima cosa da fare: pensare al futuro dei giovani reggiani
Di Reggio Emilia amo la sua tranquillità
Del passato dobbiamo difendere lo spirito reggiano del dopoguerra, la voglia di costruire, di fare, di conquistare il proprio benessere e quello della propria comunità
Per il futuro serve lungimiranza

La politica
Mi candido perché è un’importante occasione di proporre opinioni nuove e bone idee per il bene della città

Le passioni
Hobby: lettura, musica, amici
Libro: “La signora delle camelie” di Alexandre Dumas
Un pregio: l’ottimismo
Un difetto: l’insicurezza